I Reds vincono la Premier League, 19esimo titolo per il Liverpool

Leggi in 4 minuti di Mattia Casaldi 26 Giugno 2020

Ecco un altro verdetto del calcio europeo. Dopo lo scudetto al PSG in Francia, la Coppa Italia al Napoli in Italia abbiamo un altro titolo assegnato. Questo titolo è particolare, in primis perchè viene vinto con ben 8 giornate d’anticipo e secondo perché a vincerlo è una squadra che non lo faceva da 30 anni. Parliamo della Premier League e parliamo del Liverpool, un’accoppiata che non si verificava dal 1990, quando Grobbelaar era portiere e lo ricorderanno benissimo i tifosi della Roma e quando Ian Rush segnò ben 18 goal stagionali. Lo stesso Liverpool capace di essere protagonista in Europa diverse volte e con diverse squadre, ma che non riusciva nell’impresa di aggiudicarsi la Premier League.

Ebbene gli uomini di Klopp ce l’hanno fatta grazie anche allo sgambetto che il Chelsea ha messo alla rivale Manchester City di Guardiola. Difatti è stata la sconfitta che il Chelsea ha inflitto in casa al Manchester City per 2-1 ad aver sancito la vittoria matematica dei Reds, che si sono laureati campioni di Inghilterra con 8 turni d’anticipo, vantando ben 23 punti di vantaggio sui “citizens”. Numeri stratosferici che vengono eclissati soltanto dalle lacrime di Klopp a titolo vinto in seguito alla partita dello Stamford Bridge, lacrime sentite, per l’allenatore tedesco che si è commosso in diretta streaming.

I numeri del Liverpool

Il campionato non è ancora terminato, ma su alcuni numeri possiamo già sbilanciarci, perchè ora come ora sono già fenomenali. I goal fatti sono 70, 7 in meno del Manchester City di Aguero, ma quelli subito sono appena 21, ben 12 in meno di quelli della squadra di Guardiola, cosa che porta la differenza reti del Liverpool a +49, mentre quella dei citizens è “solo” +44. Su 31 partite i Reds hanno portato a casa i tre punti ben 28 volte, perdendo solo una partita e pareggiandone due.

Inoltre mette ben tre propri giocatori fra i primi 10 marcatori della Premier League, infatti al momento dietro il solito Vardy a quota 19 goal e a Aubameyang con 17 c’è Salah a quota 16, a pari merito con “el Kun” Aguero, subito dietro c’è Manè con 14 goal e poi a 8 goal leggermente più distaccato c’è Firmino. Ciò fa capire due cose, sia che il reparto offensivo funziona eccome, avendo tre attaccanti fra i primi 10 posti nella classifica marcatori, ma ci dice anche altro e cioè che la restante esatta metà dei goal viene dal resto della squadra, poiché nel Liverpool segnano tutti, terzini compresi.

Manchester City-Liverpool

Ci è mancato poco. Poteva essere quasi una finale della Premier League questo Manchester City-Liverpool che andrà in scena giovedì due luglio alle ore 21:15, ma gli dei del calcio hanno voluto diversamente e hanno dato ai “Blues” del Chelsea la responsabilità di chiudere il campionato anzitempo. Ma attenzione, perché questa partita è tutt’altro che senza motivazioni. Innanzitutto c’è l’orgoglio e la dignità e sappiamo quanto nel calcio queste due cose siano fondamentali.

Abbiamo due squadre fortissime, forse il City avrebbe portato a casa tranquillamente il campionato inglese senza sudare troppo considerando anche i suoi 8 punti di distacco dal Leicester City di Vardy, ma ci sono i Reds, c’è Klopp, c’è una squadra a dir poco perfetta dal portiere all’ultimo attaccante, che ha regnato in Europa e ora anche in Premier League. Ma la sfida che si terrà all’Etihad Stadium è tutt’altro che scontata e i bookmaker inglesi lo sanno e quotano la vittoria del Manchester City a 2,10, mentre la vittoria dei Reds è quotata a 3,25, il pareggio invece a 3,75.

La giocata Entrambe le squadre a segno con segno “Sì” viene quotata a 1,55 che alla nostra redazione sembra comunque abbastanza considerando che le due squadre sono nettamente votate al gioco offensivo. Per ciò che riguarda ipotetici risultati esatti, ci sentiamo di consigliare il 2-2, risultato che gioverebbe allo spettacolo e alla dignità di entrambe le squadre che è quotato a 10,00. L’altro risultato che ci sentiamo di consigliare è invece la vittoria del City per 3-2 che è quotato a 19,00 e ci sembra un’ottima giocata considerando che forse le motivazioni del City potrebbero essere maggiori di quelle del Liverpool.

La Premier League non finisce mai, anche quando il titolo è assegnato. Conosciamo il profondo rispetto che vige fra i due allenatori e fra le due squadre, ma si tratta pur sempre di una sfida fra due club che quest’anno si sono dati del filo da torcere per vincere il titolo.

Condividi