Che cos’è il sistema pari/dispari?

Un sistema di scommesse che viene molto utilizzato da molti giocatori negli ultimi tempi è il sistema del “pari e dispari”. In molti siti si può già utilizzare quest’opzione le cui quote si basano, sostanzialmente, sulla probabilità che la somma dei goal messi a segno dalle due squadre, sia pari o dispari.

Il procedimento è molto semplice. Una volta terminata la partita sulla quale si è scommesso, si somma i goal che ha segnato la squadra di casa e la squadra di trasferta. A differenza del sistema 1X2, che prevederebbe una probabilità di vincita del 33%, il sistema pari/dispari lo innalza al 50% in quanto le opzioni sono 2 e non 3. Questo sistema di gioco è stato aggiunto gradualmente in tutti i siti di scommesse e di giochi d’azzardo in quanto, oltre all’alta probabilità di vittoria, il sistema pari/dispari ha una struttura molto intuitiva e semplice.

Sfoglia per Categoria

Ma il pari/dispari è davvero un sistema così certo?

Malgrado tutto, non è sempre così scontata la vittoria, come - del resto - in ogni sistema di scommessa; basta anche solo un goal per cambiare totalmente il risultato. Motivo questo, per cui gli scommettitori più esperti stanno alla larga dal pari/dispari mentre i più giovani e dilettanti ne fanno un uso, quasi, preponderante.

Solitamente le quote ruotano sempre attorno al 1.90 per entrambe le opzioni il che rende il sistema appetibile per i giocatori che hanno la possibilità di raddoppiare quasi l’importo giocato scommettendo su di una sola partita. È possibile, tuttavia, scegliere un risultato più sicuro di un altro facendo delle indagini statistiche delle ultime partite della squadra.

È tutta una questione di statistica?

Hellas Verona vs Foggia scommesse pari/dispari

Per esempio, se in tutti gli incontri disputati tra Hellas Verona e Foggia, la partita è finita per il 75% delle volte con una somma pari dei goal, molti saranno tentati di scommettere che, anche in quel caso, la partita finirà con una somma pari.

Tuttavia, questi sono dati assolutamente aleatori e utili fino ad un certo punto. Per avere una buona panoramica d’interesse, bisogna tener conto della media di goal a partita, in casa e in trasferta, della squadra sulla quale si vuole scommettere della forma fisica del cannoniere e degli attaccanti, sulla forma della difesa, sulle scelte di formazione ecc.

Perché giocare al pari/dispari allora?

Dicevamo poco fa che i “novellini” del mondo delle scommesse, preferiscono utilizzare questo sistema in quanto molto facile da utilizzare, molto intuitivo e con una rendita maggiore.

Consigliamo di utilizzare questa modalità di gioco solo se si preferisce dover scegliere solo tra due opzioni. Statisticamente il profitto ottenuto da questo sistema è maggiore rispetto ad altri in quanto la quota è molto alta. Se poi, il giocatore ha una naturale passione per le statistiche il lavoro è ancora più facile da svolgere.

Tuttavia, se lo scommettitore è qualcuno che non ama studiare statistiche e dati per trovare la combinazione vincente, il pari/dispari non fa assolutamente per lui.

I rischi del sistema pari/dispari

È vero che la scommessa si basa solo su di un 50/50 di probabilità ma, nel caso si perdesse la prima partita e si vincesse la seconda, puntando uno stesso importo non si avrebbe ricolmato del tutto il proprio investimento. Per esempio Roma - Lazio pari/dispari:

Roma vs Lazio esempio di sistema scommesse pari/dispari

Con quote:

  • Pari: 1.9
  • Dispari:1.8

Decido di scommettere €10 sul “pari” ma la partita finisce 3 a 2. La somma dei goal è 3 + 2 = 5 quindi perdo la scommessa.

Gara ritorno con quote:

  • Pari: 1.8
  • Dispari:1.9

La partita termina 4 a 2 quindi la somma dei goal è 4 + 2 = 6. La scommessa è vinta. La vincita è di 18,00 euro perché 10 euro x 1.80 = 18,00 euro.

Avendo giocato in due partite 20 euro e avendo guadagnato solo 18,00 euro ho perso 2 euro.

Posso ottenere un valido profitto nello schema pari/dispari?

Con lo stesso ragionamento adottato nello scorso paragrafo si può, però, puntare a quasi raddoppiare l’importo giocato. Ecco un altro esempio esplicativo.

Aston Villa vs Millwall esempio di sistema scommesse pari/dispari

Aston Villa - Millwall con quote:

  • Pari: 1.8
  • Dispari:1.9

Se decido di puntare €10 sul “pari” e la partita termina 3 a 3 essendo la somma 3 + 3 = 6 un numero pari la scommessa è vinta. L’importo della vincita sarà pertanto €10 x 1.80 = €18.

Sporting Lisbona vs Porto esempio di sistema scommesse pari/dispari

E poi €10 sulla partita seguente: Lisbona - Porto con quote:

  • Pari: 1.9
  • Dispari:1.8

Se decido di puntare €10 sul “dispari” (dopo attente analisi e studi) e la partita termina 2 a 5, la scommessa è vinta. La somma dei goal è 2 + 5 = 7 pertanto dispari è la scelta corretta. La vincita è di €10 x 1,90 = €19.

I €19 euro vinti in questa occasione, sommati ai precedenti €18, fa sì che l’importo vinto nelle due partite sia di €37, non male avendo scommesso €20 totali.

I siti più famosi che offrono pari/dispari sono:

888sport
fino a€100
Sisal
fino a€225
William Hill
fino a€215

Alcuni consigli sul pari/dispari

Un altro consiglio importante è quello di considerare più l’opzione del pari rispetto a quella del dispari. Il motivo è molto semplice: iniziando 0 a 0, questo sarebbe già un risultato pari nel caso la partita dovesse finire a reti inviolate. Ovviamente basterebbe solo un goal per mandare in fumo la scommessa ma, per esempio, conoscendo una squadra e sapendo che questa è dotata di un’ottima difesa mentre la squadra avversaria presenta un pessimo attacco, potrebbe rivelarsi una scelta vincente.

E’, quindi, possibile ottenere un ottimo profitto dal metodo pari/dispari come abbiamo appena visto. Certo, abbiamo già detto e sottolineato che il risultato esatto di una partita (così come la somma dei suoi goal) sia qualcosa di assolutamente aleatorio. La fortuna può essere dalla nostra parte o contro di noi in ogni momento.

La fortuna è aggirabile ma si sa, una partita di calcio è imprevedibile e solo dopo il triplice fischio sapremo com’è andata a finire. Un buon studio delle probabilità e delle condizioni delle squadre può, tuttavia, essere utile a far pendere la bilancia dalla nostra parte.